Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.

 

header top1

Una cartella piena di fogli

cartella1  recensioni3

"Questo diario di un addetto al censimento, venuto a Roma da un piccolo paese del basso Lazio, rievoca un neorealismo privo di esibite professioni ideologiche di stridori espressionistici. I problemi dell'Italia vista dagli occhi di un giovane sobbollono nel fondo (la disoccupazione, l'emigrazione, la solitudine nella metropoli, l'incomprensione tra padri e figli, la corruzionel, la droga),Il campionario di umanità che al pari di una pellicola scorre dinanzi a noi è straordinariamente vario e in un altalenante equilibrio di tristezza. e di fiducia sta lo spirito vero del racconto di Petruccelli, il suo realismo dal volto umano" ( Geno Pampaloni) 'Il libro,oltre a rappresentare il mondo segreto che si nasconde dietro le porte ( è stato definito la "Spoon River dei viventi"), richiama fortemente l'attenzione sulla disoccupazione giovanile a sul bisogno improcrastinabile dei giovani di impegnare le loro energie". (Da Leggere:tutti - novembre/dicembre 2015)

Editori Riuniti - 1990 - pagine 190 - Prefazione di Geno Pampaloni
Ristampato più volte.

  • Premio"Città di Avellino" 1991
  • Premio di cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Sponsorizzato dall'Istat in occasione del censimento 1991

A Superwimbledon del Venerdi de "La Repubblica" (maggio 1991) su 208 libri si è classificato tra i primi 16

cartella2Nuova edizione - Interlinea editrice - Novara 2001

cartella3Nuova edizione - Editori Riuniti -  2017

 

cartella1

cartella2

cartella3

 

© 2018 - Petruccelli Alessandro - Sito Ufficiale